7 fantastiche gite in treno da Amsterdam

This post is also available in: English (Inglese)

day-trips-from-Amsterdam_1

State organizzando un viaggio nei Paesi Bassi? Se alloggiate ad Amsterdam, noleggiare un’auto potrebbe essere assolutamente inutile. Tutto ciò di cui avete bisogno per esplorare questo meraviglioso Paese è una bicicletta… e un biglietto per i mezzi pubblici. Lasciate che vi illustri le più belle gite in treno da Amsterdam, alla scoperta di villaggi di mulini a vento, città universitarie, siti storici e persino antichi mercati del formaggio.

Le ferrovie olandesi e le gite in treno da Amsterdam

Non è necessario noleggiare un’auto quando si visitano i Paesi Bassi, per due motivi principali. Il primo è che noleggiando una bicicletta si può andare ovunque si voglia. Il secondo è che la rete ferroviaria olandese è eccellente. Ovviamente, dal momento che sono sempre all’avanguardia, è possibile anche combinare viaggi in bici e in treno. Se non siete ciclisti molto esperti o temete di non riuscire a pedalare per tanti chilometri, potrete semplicemente portare la bicicletta sul treno e percorrere parte del viaggio su rotaia.
Immaginate la nostra faccia quando una mattina in treno, nel corso del nostro weekend ad Amsterdam, abbiamo visto una signora salire accompagnata dalla propria bici come se niente fosse. Abbiamo girato l’Italia in lungo e in largo e non abbiamo mai visto niente del genere. Tuttavia troviamo che sia un’idea geniale. Non solo per ridurre l’inquinamento, ma anche per incoraggiare la gente a fare più attività fisica, lasciando l’auto in garage.
I treni sono un mezzo di trasporto piuttosto comune tra i ciclisti nei Paesi Bassi, in quanto spesso le stazioni si trovano a ridosso dell’ingresso nelle ampie piste ciclabili. Semplicemente percorrono un pezzo di strada in treno, poi scendono con la bici e invece di andare a cercarsi un autobus, saltano in sella e pedalano. Le piste ciclabili olandesi, peraltro, sono quasi sempre larghe, pulitissime e soprattutto panoramiche, pertanto ogni volta è assai piacevole perdersi tra i colori e i profumi delle vallate verdi punteggiate dai mulini a vento.
E’ consentito portare le biciclette sui treni dalle 9:00 alle 16:00 e dopo le ore 18:30. Queste restrizioni non si applicano nei fine settimana, nel corso delle festività nazionali e per tutti i mesi di luglio e agosto. Il biglietto supplementare per la bicicletta costa 6,20€ e sebbene sia valido soltanto (per ovvi motivi) accompagnato da un regolare biglietto per il treno, non è limitato a un determinato numero di chilometri percorsi.

Se state programmando un discreto numero di gite in treno da Amsterdam di un giorno, il modo migliore per risparmiare sui biglietti è acquistare una OV-chipkaart da ricaricare come se fosse una SIM card per cellulare. Per iniziare a viaggiare è necessario disporre di almeno 20€ di ricarica sulla vostra carta, e dovrete (questo anche con i normali biglietti per i mezzi pubblici) effettuare il check-in quando salite sul treno e il check-out prima di scendere.

Se invece temete di non sfruttare la ricarica disponibile sulla OV-chipkaart, allora potrete acquistare un biglietto singolo in una delle macchinette o delle biglietterie che trovate in qualunque stazione. Tuttavia mettete in conto che vi verrà addebitato 1€ in più per ogni tratta, per cui al prezzo del biglietto dovrete aggiungere 2€ se volete acquistare anche il biglietto di ritorno.

E’ possibile acquistare i biglietti online, anticipatamente, ma per la nostra esperienza troviamo che sia più facile e veloce usare le macchinette in stazione o rivolgersi agli addetti in biglietteria: non complichiamoci inutilmente la vita!

Gite in treno da Amsterdam - Il muro di zoccoli a Zaanse Schans
Il muro di zoccoli nel villaggio Zaanse Schans

Haarlem: shopping e panorami

Posto che abbiamo il nostro fantastico biglietto del treno, con o senza bici, la prima città che vi consiglio di aggiungere al vostro itinerario per le gite in treno da Amsterdam è Haarlem, ricca di storia e cultura, a circa 15 minuti di treno da Amsterdam.
Questa città medievale è una delle destinazioni olandesi più fotogeniche. Spesso viene definita la “Amsterdam in miniatura“, ma trovo che sia decisamente troppo riduttivo. Haarlem è infatti una città piena di vita, allegra, meravigliosa, e soprattutto molto meno affollata di Amsterdam. Visitarla sfruttando le ferrovie olandesi è un’ottima idea anche se avete già noleggiato un’auto. I parcheggi ad Haarlem sono infatti pochi ed estremamente cari. Piuttosto che rischiare una salatissima multa o di pagare tanto per parcheggiare qualche ora vicino al centro della città, conviene prendere direttamente il treno oppure la bicicletta.
Anche se ci sono tante cose da fare ad Haarlem, prima che vi lanciate in una sessione di shopping compulsivo, concedetevi una visita alla Grote Kerk. La Chiesa principale, situata nella Grote Markt (piazza del mercato), è il cuore pulsante di Haarlem, neanche troppo distante dalla stazione ferroviaria. Riconoscerete con molta probabilità questa piazza con la sua bella chiesa per averne visto gli scatti pubblicati su molte guide di viaggio per i Paesi Bassi, tra cui alcune edizioni delle guide Lonely Planet degli anni passati. Questa cattedrale risalente al XIV° secolo merita sicuramente una visita. Al martedì e al giovedì (qualche volta anche alla domenica), da luglio a ottobre, sarà anche possibile partecipare a concerti per organo gratuiti all’interno della Chiesa.
Se visitate Haarlem di sabato avrete modo di visitare anche un vivace (e un po’ affollato) mercatino, nel quale si vende di tutto, dagli zoccoli di legno agli abiti, al pane caldo e al delizioso formaggio olandese. Concedetevi una passeggiata lungo le strette stradine dello shopping, anche definite “de Gouden Straatjes” (le strade dorate). Troverete artigianato locale, ma anche grandi marchi di moda internazionale. Spesso le salumerie e i negozi di formaggio chiamano i passanti per delle piccole degustazioni di formaggi locali. Abbiamo assaggiato tante varietà deliziose, portandone anche un po’ a casa per mio padre, amante del buon formaggio: ne era entusiasta!
Ai fan di Instagram a caccia di scatti perfetti consiglio una passeggiata fino al Molen de Adriaan, uno dei più scenografici della zona. Potete visitarlo con una visita guidata, ma a parte scattare qualche foto dell’interno vuoto, non credo valga la pena di pagare un biglietto per entrare.
Se invece siete appassionati di musei, il Frans Hals di Haarlem espone arte dell’età dell’oro e i ritratti dipinti da Hals.

Ad Haarlem abbiamo anche trovato il migliore birrificio artigianale dei Paesi Bassi. De Jopenkerk è situato in una vecchia chiesa sconsacrata al centro della città. Non crederete ai vostri occhi quando entrerete: è stato fantastico poter vedere il processo di produzione della birra e gustare le nostre pinte accompagnate da un delizioso tagliere di formaggi. Io e Aldo ancora qualche volta sognamo la bontà di quelle birre e dei formaggi coi quali le abbiamo accompagnate: indimenticabili!

Zuid Kennemerland: le dune di sabbia olandesi

In caso aveste portato la vostra bici con voi, la città costiera di Zandvoort è facilmente raggiungibile da Haarlem. Qui potrete vedere le meravigliose dune di sabbia olandesi, decorate da cespugli di fiorellini selvatici. Il parco nazionale Zuid Kennemerland è probabilmente il più bello e uno dei più “selvatici” nei Paesi Bassi.

Questa riserva naturale è situata a Nord di Zandvoort e copre circa 38 km2 di dune di sabbia e foreste. Protegge oltre 100 specie diverse di animali ed è il posto perfetto per tutti gli amanti del birdwatching. C’è chi dice che qui ha visto cervi, ricci, addirittura volpi. Sarò assolutamente onesta con voi: quando abbiamo visitato il parco nazionale di Zuid Kennemerland la giornata era particolarmente ventosa. Insomma, non abbiamo visto neanche un uccellino!
Tuttavia abbiamo voluto aggiungere questo parco al nostro elenco di gite in treno da Amsterdam in quanto la zona è molto tranquilla e diversa da tutto ciò che avete visto nei Paesi Bassi.

Se non avete una bicicletta, vi basterà prendere di nuovo il treno ad Haarlem fino ad Overveen. La corsa dura circa sei minuti, poi dovrete camminare ancora 10-15 minuti in direzione ovest per raggiungere l’ingresso del parco. Se la lunga passeggiata vi spaventa o avete voglia di vedere solo le dune e non l’intero parco, potete raggiungere Zandvoort in treno e da lì proseguire a piedi verso il mare.

Gite in treno da Amsterdam - Veduta della Grote Kerk di Haarlem
Veduta della Grote Kerk di Haarlem

Zaanse Schans: il villaggio di mulini a vento

Un’altra suggestiva visita da Amsterdam è quella al villaggio storico di Zaanse Schans. Lo si raggiunge in 15 minuti di treno dalla stazione di Amsterdam. Scendete a Zandaam e poi dovrete camminare fino a Schansend 7. L’ingresso è gratuito per i possessori di una city card I Amsterdam, che fornisce anche trasporti pubblici illimitati, un giro in battello sui canali di Amsterdam gratuito, sconti, l’ingresso ad alcuni dei più bei musei della città e in genere è un ottimo modo per risparmiare un bel po’ di denaro se si resta per qualche giorno nei Paesi Bassi.
Molti dei mulini a vento a Zaanse Schans sono ora musei, laboratori o negozi souvenir. L’area attira circa un milione di visitatori l’anno: consci di questo, abbiamo deciso di recarci al villaggio nel tardo pomeriggio, quando gli autobus pieni di turisti erano già ripartiti. Il nostro premio è stato l’aver trovato una guida davvero speciale. Un gattone un po’ sovrappeso con un bel collare rosso ci ha accompagnati per tutta la visita, chiedendo in cambio qualche grattino sulla pancia. In caso lo vedeste, sappiate che è un’ottima offerta: ingaggiatelo come guida, il divertimento è assicurato!
Se non conoscete il gattese, tuttavia, potete scaricare la mappa gratuita interattiva di Zaanse Schans per Apple e Android, che vi darà utili informazioni su ogni edificio di questo villaggio fiabesco. Siamo stati sorpresi dallo scoprire che uno dei mulini del villaggio funziona ancora. E’ l’ultimo ancora funzionante nel mondo che produce vernici e pigmenti di altissima qualità, forniti ad artisti e restauratori di tutto il mondo. La nostra gatto-guida lo adorava, quindi abbiamo immaginato che fosse casa sua!
Mentre gironzolate tra mulini e piccoli ponti sui canali, con il delizioso profumo di cacao che vi riempie le narici, date un’occhiata ai meravigliosi giardini di questa zona. Ne abbiamo trovati alcuni spettacolari. I proprietari creavano scenette con nani da giardino o con bellissimi cespugli fioriti. E’ un’area nella quale sono presenti parecchie stalle, in caso foste interessati a un’escursione a cavallo!
Il villaggio di Zaanse Schans è aperto dalle 09:00 alle 17:00. Date un’occhiata alla pagina ufficiale per controllare gli orari di apertura ogni attività e poter meglio pianificare le vostre gite in treno da Amsterdam.

Alkmaar: il mercato del formaggio

Molte (e intendo davvero tante) persone visitano Alkmaar per via dello scenografico mercato del formaggio. Potete andarci ogni venerdì dalle 10:00 alle 13:00, ma pare che per il 2018 il Comune di Alkmaar stia organizzando dei mercati del formaggio anche per il martedì sera. Ad ora non è comunque stata comunicata una data di inizio e non vi sono orari precisi.
Il mercato del formaggio di Alkmaar è coloratissimo e sicuramente interessante, tanto che non inserirlo nel nostro elenco di gite in treno da Amsterdam sarebbe stato un disservizio. Tuttavia sebbene si tratti di un mercato “tradizionale”, nel corso degli anni è diventato anche tremendamente turistico e commerciale.
Per quanto si cerchi di arrivare presto al mattino, è sempre molto affollato. Se si vuole partecipare coi bambini, è necessario mettere in conto che, soprattutto in alta stagione, potrebber esserci abbastanza gente da renderli nervosi. Non riuscirebbero a vedere nulla! Come se non bastasse, il costo dei formaggi è lievitato in maniera spropositata negli ultimi anni proprio grazie alla popolarità di questo mercato.
Abbiamo quindi scelto di passare il nostro venerdì a L’Aia e Delft invece di restare tutto il giorno a sgomitare tra la folla. Alkmar, L’Aia e Delft sono comunque tutte raggiungibili via treno. Alkmaar dista circa una mezz’ora in treno da Amsterdam, mentre per Delft e L’Aia ci vuole circa un’ora. Una dall’altra distano circa 25 minuti (sempre via treno).
Per risparmiare tempo e denaro, potete organizzare le vostre gite in treno da Amsterdam in modo da vedere Delft, L’Aia e magari anche Leida tutte nella stessa giornata, dal momento che si trovano tutte sulla stessa linea ferroviaria.
Le più incredibili gite in treno da Amsterdam di un giorno. Alla scoperta di villaggi di mulini a vento, città universitarie, siti storici, antichi mercati del formaggio e addirittura dune di sabbia che si affacciano sul meraviglioso Mare del Nord!
Il lago Hofvijver a L’Aia

L’Aia: la sede del potere politico

L’Aia è la terza città in ordine di grandezza dei Paesi Bassi, dopo Amsterdam e Rotterdam. Potreste averne sentito parlare perché è la sede del governo olandese, del Parlamento, della Corte Suprema e del Consiglio di Stato. La maggior parte delle ambasciate straniere nei Paesi Bassi si trova qui, così come varie organizzazioni internazionali, inclusa la Corte internazionale di Giustizia e la Corte Penale internazionale, un tribunale per i crimini contro l’umanità. Fu creato dopo il Processo di Norimberga, che condannò i leader tedeschi che avevano partecipato all’Olocausto e alle atrocità in campi quali Auschwitz e Birkenau.
L’ Het Binnenhof è il centro politico dei Paesi Bassi. L’abbiamo visitato quando il sole era alto in cielo e il palazzo si rifletteva sulle acque tranquille del lago Hofvijver. Si può accedere mediante visita guidata al complesso: ci siamo sentiti piccoli nel passeggiare nel Riddezaal gotico, una grande sala che crea un ampio cortile davanti al palazzo. Se vi interessa la storia, non fatevi mancare una passeggiata in questo interessante complesso storico! Ci è stato detto che è sempre meglio prenotare una visita guidata mediante il sito web ufficiale.

Come già suggerito qui sopra, potete organizzare le vostre gite in treno da Amsterdam in modo da abbinare L’Aia con un’altra città nei paraggi, così da sfruttare al meglio la giornata.

Leida: università e Rembrandt

Leida è una di quelle cittadine tranquille nelle quali poter fare una passeggiata o godersi un giro in battello sui canali che vi faranno scoprire la vera essenza dei Paesi Bassi. E’ la città del pittore Rembrandt, che qui ha vissuto e studiato. La città lo ricorda con aneddoti e leggende, ma anche con opere quali il meraviglioso ponte di Rembrandt, dal quale scattare magnifiche fotografie.
Leida per certi versi somiglia ad Oxford (UK), e infatti in seguito abbiamo scoperto che le due città sono gemellate. Qui troverete tanti negozietti e un bell’Orto Botanico che si estende fino al canale più antico ed esterno. Abbiamo voluto aggiungere Leida alla lista delle gite in treno da Amsterdam assolutamente imperdibili anche perché il parco Leidse Hout contiene anche una piccola riserva di cervi: i bambini se ne innamoreranno.

Le più incredibili gite in treno da Amsterdam di un giorno. Alla scoperta di villaggi di mulini a vento, città universitarie, siti storici, antichi mercati del formaggio e addirittura dune di sabbia che si affacciano sul meraviglioso Mare del Nord!
I canali nei Paesi Bassi: romanticismo allo stato puro!

Delft: la casa della ceramica olandese

La prima volta che ho sentito parlare di Delft è stato per i famosi prodotti in ceramica. Mi riferisco a quegli oggetti bianchi e blu che appunto sono conosciuti con il nome di ceramica di Delft. Immaginavo la città come una di quelle trappole per turisti dai prezzi altissimi, che tentano di estorcere ai vacanzieri fino all’ultimo centesimo. Ebbene, lasciate che ammetta in tutta onestà di non essermi mai sbagliata così tanto.
Delft è una delle città olandesi che mi è rimasta nel cuore. Siamo arrivati subito dopo pranzo e la gente era ancora seduta a chiacchierare ai cafè lungo i canali. Il sole colpiva l’alta torre della Nieuwe Kerk, mentre nella piazza antistante c’erano artigiani del legno che intagliavano zoccoli e carretti che vendevano tulipani. Per me l’essenza dei Paesi Bassi è racchiusa tutta in questa piccola cittadina, ed è stato forse uno dei primi nomi annotati sul mio elenco delle migliori gite in treno da Amsterdam. Delft infatti rappresenta tutto ciò che mi aspettavo dai Paesi Bassi. Persone accoglienti e sempre sorridenti incluse. Abbiamo passeggiato lungo le stradine e scoperto, con mia grande sorpresa, che la ceramica di Delft acquistata direttamente in questa città non è costosa quanto temevamo. Abbiamo comprato molti souvenir in ceramica (oggetti tipici e locali, non quelle cose kitch di plastica vendute altrove!) e ogni negozio si è preoccupato di incartare benissimo tutti gli oggetti per paura che si potessero rompere durante il volo di ritorno (sono arrivati tutti sani e salvi!). Mentre passeggiavamo lungo il Markt abbiamo deciso di fermarci alla Ten to three bakery. Questa piccolissima e adorabile pasticceria ha una sala da the all’interno e ci si può anche pranzare. Sembra essere uscita direttamente da Colazione da Tiffany: tutto è bianco e rosa, e le torte sono deliziose! Invece di sedere all’interno abbiamo voluto goderci il sole pomeridiano all’esterno. Dai tavolini si può guardare la Nieuwe Kerk mentre si sorseggiano bicchieroni del the organico che fanno qui, o i loro cupcake coloratissimi. Vi dirò che non è mai stato tanto difficile scegliere tra cupcake, torte o gelato. Ogni cosa aveva un aspetto delizioso!

Gouda: formaggi e tradizioni

Gouda è a circa un’ora di distanza da Amsterdam, via treno. Come molti di voi hanno sottolineato sul mio profilo Instagram, non tutti sanno che Gouda non è solo un tipo di formaggio, ma anche una città! Il formaggio famoso in tutto il mondo non è stato chiamato così perchè prodotto in questa città, ma perchè storicamente è sempre stato scambiato qui. Ogni giovedì mattina, dal 6 aprile al 31 agosto, infatti, qui si organizza ancora lo spettacolare mercato del formaggio di Gouda, e sorprendentemente lo abbiamo trovato meno affollato di quello di Alkmaar. Vedrete fattori con indosso i costumi tradizionali che negoziano i prezzi con i venditori: l’accordo viene sancito da una stretta di mano, come avviene ormai da secoli. Il Municipio, con le caratteristiche imposte rosse e bianche e l’architettura gotica, dà il bencenuto ai viaggiatori con un bellissimo carillon con pupazzi meccanici situato sul lato destro dell’edificio. Per due minuti ogni mezz’ora offre un divertente spettacolo, simile a quello dell’Orologio astronomico di Praga. Ci sono molti musei ed edifici storici a Gouda, ma tra tutti, noi abbiamo preferito un tour della Sint-Jansekerk, una bella Chiesa, originariamente cattolica e in seguito diventata protestante (oggi è ancora gestita dalla comunità protestante della città). E’ la chiesa più lunga dei Paesi Bassi: ben 123 metri! Vi piaceranno molto le finestre con vetri colorati risalenti ai periodi Medievale e Rinascimentale, che raffigurano scene dalla Bibbia e momenti salienti della storia olandese. Queste meravigliose vetrate sono state inserite nell’elenco dei monumenti olandesi protetti dall’UNESCO. La visita è stata particolarmente interessante. Era luglio, in piena stagione turistica, c’erano pochissimi turisti, tanto che siamo riusciti a godere della pace emanata da questi luoghi. Forse siamo stati fortunati, ma la ritengo Gouda una vera e propria gemma che dovrebbe essere immancabile nel carnet delle vostre gite in treno da Amsterdam!
Le più incredibili gite in treno da Amsterdam di un giorno. Alla scoperta di villaggi di mulini a vento, città universitarie, siti storici, antichi mercati del formaggio e addirittura dune di sabbia che si affacciano sul meraviglioso Mare del Nord!
Le dune di sabbia sono uno spettacolo decisamente inusuale nei Paesi Bassi

Escursione bonus: la primavera e i tulipani

Se viaggiate nei Paesi Bassi da metà marzo alla fine di maggio, aggiungete al vostro elenco di gite in treno da Amsterdam anche una meta che vi consenta di vedere un campo di tulipani in fiore. I più  belli si trovano proprio nei dintorni di Amsterdam. La primavera trasforma ampie zone dei Paesi Bassi in un bellissimo arcobaleno. Secondo gli esperti (io non lo sono, purtroppo), la metà di aprile è il miglior periodo dell’anno per visitare i campi di tulipani. La maggior parte delle zone di produzione sono situate nella provincia di Flevoland, in un’area conosciuta come Kop van Noord-Holland. Un’altra area molto conosciuta è Bollenstreek, vicino Leida, dove troverete anche i famosissimi giardini Keukenhof (biglietti €17). In questo enorme parco troverete oltre 7 milioni di tulipani! Date un’occhiata al sito ufficiale: offrono anche pacchetti che includono il biglietto d’ingresso e quello dell’autobus per arrivare qui da varie parti dei Paesi Bassi.

Se vi avanza un po’ di tempo, aggiungete alle vostre escursioni da Amsterdam una gita a Giethoorn, il paesino da fiaba senza auto!

Fai pin per dopo!

Day trips from Amsterdam

2 Commenti

  1. Cinzia

    Salve, scesi a Overvee ci hanno detto che per raggiungere le dune di sabbia ci voleva una camminata di un’ora e non di 10- 15 minuti come scrivi e ci hanno suggerito di andare col treno a Zandvoort e di lì sul mare a piedi…

    1. Ciao 🙂 Dalla stazione di Overvee ci vogliono 10-15 minuti di cammino per arrivare all’ingresso del parco, lo puoi verificare anche da Google Maps. Mi spiace non fosse chiaro, l’avevo inserito apposta nel paragrafo che parla del parco nazionale olandese Zuid-Kennemerland, ma per sicurezza l’ho specificato di nuovo per evitare fraintendimenti, ti ringrazio per il feedback. E grazie per il suggerimento relativo a Zandvoort (che però non ti consente di entrare nel parco, ma di aggirarlo per andare direttamente in spiaggia), l’ho aggiunto volentieri all’articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.