Cosa vedere a Londra in 2 giorni (senza spendere troppo)

This post is also available in: English (Inglese)

State organizzando il vostro primo weekend a Londra e non sapete bene cosa aspettarvi? La Capitale britannica è una città piuttosto costosa. Talmente tanto che sono molti quelli che rinunciano a visitarla, pensando di non potersela permettere. Lasciate che vi illustri cosa vedere a Londra in 2 giorni senza spendere troppo: sono davvero tanti i posti da visitare gratuitamente e sono altrettanti quelli che costano tanto, ma che purtroppo si rivelano essere una vera delusione. Scopriamo insieme cosa visitare a Londra e come evitare le trappole per turisti!

Mamma e sorella di Dany sono assolutamente innamorate di Londra. Noi, invece… mancavamo da circa 10 anni. La città che ricordavamo era costosa, caotica e piuttosto disordinata in genere. Eravamo giovanissimi e si trattava del nostro primo viaggio all’estero insieme. Di conseguenza spendemmo tutto il nostro budget visitando i posti “imperdibili” di Londra… come Madame Tussauds, per scattare foto con le statue di cera delle celebrity.

Ebbene sì, tutti siamo stati quel tipo di viaggiatore! Oggi invece saprei cosa vedere: vi ho anche preparato un bel post con tutti i luoghi più instagrammabili di Londra!

Quando Visit London ci ha invitati ad esplorare la loro città, inizialmente siamo stati piuttosto scettici. La nostra prima (e unica) esperienza a Londra si era rivelata quasi fallimentare. Proprio non riuscivamo a capire perché fossero tutti così ossessionati da una città che a noi era sembrata grigia e un po’ sporca.

La madre di Dany, al contrario, era assolutamente su di giri. Già da cinque o sei anni organizza un viaggio a Londra almeno una volta l’anno (anche due) e dopo tutto questo tempo riesce ancora a trovare nuove cose da vedere. Se ci aggiungete che è un’assidua seguace degli account social dell’Ente per il turismo londinese, per assicurarsi di non perdere neanche una delle foto che postano, capirete che l’idea che finalmente avremmo potuto esplorare la città che tanto ama la entusiasmava non poco.

Visitare Londra la seconda volta è stata un’esperienza del tutto diversa. Se per il nostro primo viaggio ci eravamo fatti ingannare dalle costosissime trappole per turisti, stavolta siamo stati molto più attenti. Dopotutto, a differenza di quello che pensano tante persone, ci sono posti da vedere a Londra assolutamente incantevoli… e totalmente gratuiti!

Cosa vedere a Londra in 2 giorni - Veduta aerea della città al tramonto con il Tamigi e il Tower Bridge
Londra al tramonto può essere davvero romantica

Viaggio a Londra: consigli generali

Come forse già sapete, Londra è una città particolarmente costosa.

La maggior parte del vostro budget sarà destinata a due cose: hotel e trasporto pubblico. Entrambe sono strettamente correlate. Scegliere un albergo più economico, ma lontano dal centro, infatti, vi costerà in termini di tempo e di biglietti della metro. Dal momento che avete soltanto due giorni a Londra, la cosa più saggia da fare è trovare un albergo nella Zona 1 della città, possibilmente vicino a una fermata della metropolitana.

La London Underground, ovvero la metropolitana di Londra, soprannominata affettuosamente the Tube, è il modo migliore per spostarsi in città, seguito a ruota da autobus e Uber.

Dopo aver avuto a che fare con la tremenda metropolitana di New York, eravamo preoccupati… e se ci fossimo persi? (Se siete stati a New York saprete che prendere la metro nella Grande Mela può essere un’esperienza da incubo.) E invece la Tube di Londra è semplice da usare, pulita e pratica. Vi porterà praticamente ovunque vorrete andare in città ed è piena di indicazioni chiarissime che vi mostreranno fermate e direzione ancor prima di immettervi nel tunnel che porta al treno. Se tuttavia doveste avere dubbi o doveste perdervi, non siate timidi. I londinesi sono sempre molto disponibili a dare indicazioni ai turisti!

Ciò che ci ha colpiti è stato il fatto che per andare dal punto A al punto B può volerci anche 1 ora di metropolitana o anche di più. Se viaggiate in autobus o Uber… beh, vi converrà tener conto che in alcuni orari il traffico vi terrà imbottigliati davvero molto a lungo!

Anche per questo crediamo che un albergo nella Zona 1 sia la migliore scelta possibile se intendete visitare Londra in due giorni. Sebbene ci siamo sempre sentiti tranquilli, anche di sera tardi, non è esattamente il massimo uscire da un pub e doversi sorbire un’ora e mezza di tragitto in metropolitana, magari dopo aver camminato già tutto il giorno!

Cosa vedere a Londra in 2 giorni - Il Big Ben con le impalcature per i lavori in corso
Abituatevi a vedere il Big Ben così: i lavori dovrebbero terminare nel 2021

Londra in 2 giorni con la Oyster card: perché usarla

Uno dei modi migliori per risparmiare sul trasporto pubblico è usare una Oyster Card. Si tratta di una carta riutilizzabile, contactless, da ricaricare nelle macchinette presenti in ogni stazione. Per usarla basta appoggiarla sul lettore giallo ai tornelli. Se in metro va passata sul lettore sia all’ingresso che all’uscita, su tram e bus è sufficiente farlo soltanto all’ingresso.

La Oyster Card è economica perché potrete sfruttarla su Tube, DLR (treni), tram e MBNA Thames Clippers. Quello che però la rende imbattibile è che ha un tetto di spesa massima giornaliera. Se quindi un giorno superaste questo limite di spesa, continuereste a viaggiare gratis sul trasporto pubblico per il resto della giornata.

La si può utilizzare anche per arrivare all’aeroporto di Gatwick, usando il treno Gatwick Express, e dal 20 maggio 2018 sarà anche possibile sfruttarla per arrivare all’aeroporto di Heathrow usando l’Heathrow Connect.

Primo giorno a Londra – Arte, musei e storia

E’ il vostro primo giorno a Londra, quindi svegliatevi presto, c’è tanto da vedere!

Subito dopo colazione dirigetevi verso Trafalgar Square, la piazza più famosa (e affollata) di Londra. Costruita intorno alla zona precedentemente conosciuta come Charing Cross, commemora la battaglia di Trafalgar, nel corso delle guerre napoleoniche, conclusasi con la vittoria della marina militare inglese.

Scattate tante fotografie, qui ci sono alcuni dei più bei monumenti di Londra, e poi dirigetevi verso nord. La National Gallery (Galleria Nazionale), è un museo d’arte che ospita una collezione composta da oltre 2300 dipinti di varie epoche, dalla metà del XII secolo al 1900. L’ingresso è gratuito, pertanto vi consigliamo di non perdervela: vale sicuramente la pena di visitarla.

Una delle nostre lettrici ci ha suggerito di provare a dare un’occhiata alla bellissima National Portrait Gallery, in caso la National Gallery fosse troppo affollata. Si trova proprio dietro l’angolo, e di fronte alla Chiesa St. Martins in the Fields. Qui è spesso possibile ascoltare anche concerti di musica jazz. In questa Chiesa c’è anche un piccolo bar molto suggestivo, Cafe in the Crypt, nel quale potrete rifocillarvi con uno snack e un caffè.

Una volta usciti, vi attende una passeggiata di circa 10 minuti fino a Downing Street, di cui avrete probabilmente sentito parlare moltissime volte alla televisione. Al numero 10, infatti, hanno sede le residenze ufficiale di due tra i più importanti ministri del Regno Unito, il Primo Lord della Tesoreria (il Primo Ministro) e il Cancelliere dello Scacchiere.

Continuate a camminare… e cercate di non restare troppo delusi. Si, quello è proprio il Palazzo di Westminster, ma che fine ha fatto il Big Ben? Al momento, e probabilmente fino al 2021, l’orologio più famoso al mondo, è completamente ricoperto dalle impalcature per degli interventi straordinari di manutenzione. Potrete vedere soltanto la parte puntuta superiore e l’orologio vero e proprio.

Se tuttavia vi piacciono le maestose torri dell’orologio inglesi, potreste prendere il treno per un viaggio a Manchester (ci vogliono solo due ore da Londra!): la torre del Municipio somiglia moltissimo al Big Ben!

Cosa vedere a Londra in due giorni - le capsule del London Eye
Il Coca-Cola London Eye è un’attrazione londinese piuttosto costosa…

Attraversando il Westminster Bridge, noi abbiamo provato l’esperienza del Coca Cola London Eye. La famosissima ruota panoramica è situata in zona South Bank sul Tamigi. Vi sono vari tipi di biglietti da acquistare. Quello standard vi consente di accedere a una delle capsule per un giro di 30 minuti, insieme ad altre persone. Noi abbiamo provato l’esperienza VIP con champagne, che consentiva anche l’accesso prioritario saltando la fila, e un flute di champagne Pommery Brut Royal.

La verità? Siamo rimasti abbastanza delusi. C’era molta nebbia e la luce era particolarmente brutta, quindi niente fotografie perché della city si vedeva ben poco. Con il Big Ben incerottato, ci siamo divertiti soltanto perché stavamo viaggiando con degli amici blogger. Può essere però che l’esperienza sull’High Roller, la ruota panoramica più alta al mondo che si trova a Las Vegas ci abbia viziati!

Vi abbiamo promesso di darvi indicazioni su cosa vedere a Londra senza spendere troppo. Ebbene, secondo noi il London Eye rappresenta una di quelle attrazioni di Londra che potete tranquillamente evitare. Considerate infatti che a meno di non acquistare un biglietto VIP (molto più costoso), potreste dover restare in fila anche più di due ore prima di accedere a una capsula. Ci sono tanti altri posti da visitare a Londra, perché sprecare tempo?

Se tuttavia ci tenete molto a salire su questa ruota panoramica, vi consiglio di acquistare i biglietti online anticipatamente, per risparmiare un po’.

Potete pensare anche di tornarci di sera per vedere le mille luci di Londra (qui trovate gli orari di apertura e chiusura). La stazione della metropolitana più vicina al London Eye è Waterloo, servita dalle linee Bakerloo (marrone), Northern (nera), Jubilee (grigia), e Waterloo & City (verde).

Che abbiate optato per il London Eye o meno, dopo pranzo incamminatevi verso l’Abbazia di Westminster. I biglietti per questa magnifica abbazia gotica sono piuttosto costosi, quindi anche in questo caso è meglio scattare un po’ di fotografie all’esterno. Soprattutto in primavera, con gli alberi in fiore, questa zona di Londra è particolarmente bella.

Se avete un pranzo al sacco, il posto perfetto per consumarlo è St. James Park, dove sedervi sull’erba e allontanarvi per un po’ dal tran-tran di Londra. Qui potrete passeggiare intorno al lago: arrivati sul ponte, vi troverete davanti a una tra le più belle vedute di Buckingham Palace, e dall’altro lato, di St. James Palace.

Non dimenticatevi del bell’Arco di Wellington all’interno del parco. Una volta arrivati in questo punto, uscite per andare a prendere la metropolitana alla stazione Hyde Park Corner (linea blu, Piccadilly). Scendete a Knightsbridge (sempre sulla linea Piccadilly). Potreste certamente arrivarci a piedi, ma noi abbiamo camminato così tanto per vedere Londra in due giorni, che ogni volta che potevamo risparmiarci un po’ di strada, non abbiamo esitato!

A Knightsbridge troverete il centro commerciale più famoso di Londra: Harrods. Scattate un po’ di foto dall’esterno, ma sappiate che questo è anche uno dei centri più costosi della città. Se però non avete pranzato o avete voglia di uno snack pomeridiano, andate a dare un’occhiata al piano dedicato agli alimentari. Ci sono spesso tanti assaggini gratuiti e alimenti provenienti da ogni parte del mondo!

Cosa vedere a Londra - Lo scheletro di una balenottera azzurra al Museo di Storia Naturale di Londra
Il Museo di Storia Naturale di Londra è uno dei nostri preferiti!

Se vi resta ancora un po’ di tempo nel pomeriggio (potete conservarne uno per domani, in caso), ci sono altri musei gratuiti a Londra che meritano una visita. Il primo è il museo di arti decorative e design V&A (Victoria & Albert), che ospita la più grande collezione di oggetti in esposizione… ben 2,3 milioni! Se non siete fan dell’arte moderna o avete già fatto il pieno d’arte al mattino alla National Gallery, valutate una visita al Museo della Scienza o al Museo di Storia Naturale di Londra. Sono entrambi molto belli, ma la nostra preferenza va al Museo di Storia Naturale, davvero magnifico! Persino mia madre si assicura di inserirlo sempre nel programma quando organizza le gite scolastiche a Londra con i suoi alunni!

Se non vi va di visitare la National Gallery al mattino, dovreste avere più tempo al pomeriggio. Abbastanza da inserire il Museo di Storia Naturale in itinerario. Dopotutto, è ad ingresso gratuito. Solo qualche volta è richiesto il pagamento di un biglietto in caso vi siano specifiche mostre temporanee. Per quanto ci riguarda possiamo affermare che già quando stavamo pianificando di visitare Londra la prima volta avevamo messo in programma questo museo ed è rimasto quello che ci ha colpiti di più!

La cosa importante da ricordare per quanto riguarda i musei a Londra, è che chiudono generalmente alle ore 18:00, pertanto l’ultimo ingresso è alle 17:30.

Se dopo avete ancora voglia di esplorare, a seconda di dove si trova il vostro hotel potreste andare a fare una passeggiata ai Kensington Gardens o a Regent’s Park.

Cosa visitare a Londra in 2 giorni - Fiori primaverili davanti alla Cattedrale di San Paolo
La Cattedrale di San Paolo è ancora più bella: vale la pena di andare a Londra in primavera!

Secondo giorno a Londra – Somerset House, Chinatown, Notting Hill

Dal momento che visitare Londra in due giorni non vi concede molto in termini di tempo, anche oggi sarete costretti ad alzarvi presto (boooh!), ma è per una buona causa!

Dopo colazione infatti potreste dirigervi verso Somerset House. Questo meraviglioso edificio neoclassico sulle rive del Tamigi è un importante centro culturale di Londra, nel quale vi è anche la Courtauld Gallery e il Courtauld Institute of Art.

L’ingresso è gratuito a meno che non vogliate visitare la galleria d’arte all’interno. Se state pensando di visitare Londra in primavera o estate, allora sappiate che dalle 10:00 alle 23:00 tutti i giorni (meglio controllare sul sito ufficiale se vi sono variazioni di orario) potrete godervi uno spettacolo d’acqua gratuito proprio alla Somerset House. Aggiungete l’Edmond J. Safra Fountain Court all’elenco di posti da visitare a Londra, e se vi interessano storia e architettura, potreste trattenervi dopo lo spettacolo alle fontane per un tour guidato gratuito. Ne organizzano tre volte la settimana.

A poca distanza potrete ammirare due Chiese molto famose a Londra: St. Clement Danes Church e Temple Church. Quest’ultima è visitabile al costo di . Che decidiate di trattenervi o meno, sappiate che qui vicino c’è anche la Cattedrale di San Paolo (St. Paul’s Cathedral), un’altra iconica cartolina di Londra! I biglietti per entrare costano abbastanza, però potete comunque scattare belle fotografie della cupola, senza entrare. Soprattutto in primavera, con tutti gli alberi in fiore, il panorama è veramente bellissimo!

Tra i monumenti di Londra più famoso c’è il Monumento al grande incendio di Londra, comunemente chiamato “The Monument“. Si tratta di un’altissima colonna dorica con una terrazza panoramica sulla sommità. La stazione della metro più vicina si chiama proprio Monument ed è servita dalle linee Circle (gialla) e District (verde).

Il biglietto per salire sulla terrazza panoramica costa solo 4,50£, ma ci sono alcune considerazioni da fare. La prima è che accettano solo contanti, per cui assicuratevi di aver prelevato abbastanza sterline prima di fare la fila alla biglietteria. Si sale in gruppi da 33 persone alla volta, e se avete con voi uno zaino voluminoso, vi sarà chiesto di lasciarlo alla base della scalinata.

Questa può essere un’alternativa più economica al London Eye, però come la grande ruota panoramica, se il tempo è nuvoloso o se c’è nebbia, non aspettatevi un panorama spettacolare. Inoltre le file possono essere parecchio lunghe, per cui… se non avete ancora deciso cosa vedere a Londra, forse è meglio che controlliate prima di avere abbastanza tempo prima di decidere di mettervi in fila!

Cosa visitare a Londra - Tower Bridge visto da un battello sul fiume Tamigi in inverno
Tower Bridge visto da uno dei battelli sul Tamigi!

Dopo pranzo potreste incamminarvi verso Tower Bridge e la Torre di Londra.

Se avete guardato il nostro video su Youtube, avrete forse notato che noi siamo passati sotto al Tower Bridge su una specie di traghetto. Ebbene, si tratta degli MBNA Thames Clippers, che in alcuni casi abbiamo usato per sostituire la metro. Questi battelli chiusi e climatizzati, con tanto di bar all’interno, somigliano molto a quelli usati per la crociera sui canali che abbiamo scelto per il nostro weekend ad Amsterdam. Accettano anche la Oyster Card e possono essere un buon metodo per esplorare Londra dal Tamigi, senza pagare per una costosissima crociera. Pensate ai Thames Clippers come… a una metropolitana d’acqua!

Non lontano dal Tower Bridge c’è anche la Torre di Londra, il cui ingresso è però a pagamento (e anche abbastanza caro!). Se attraversate il ponte, troverete il Municipio e la Cattedrale di Southwark, non lontano dalla Tate Modern. Abbiamo già visto un bel po’ di musei d’arte, per cui un’alternativa potrebbe essere quella di visitare il Globe Theatre, ovvero il teatro di Shakespeare. L’ingresso non è gratuito, ma noi ci siamo stati nel corso del nostro primo viaggio a Londra, perché Dany è laureata in lingue e letteratura inglese, per cui ci teneva moltissimo! A noi è piaciuto, ma se non rientra nel budget o se non vi interessa il teatro, abbiamo un’ottima alternativa per voi!

Cosa vedere a Londra - Le coloratissime casette di Notting Hill
Notting Hill è probabilmente il quartiere più famoso di Londra su Instagram!

Che abbiate visto o meno Notting Hill, il film romantico con Julia Roberts and Hugh Grant che ha fatto sognare tanti appassionati, una passeggiata a Portobello Road e nel quartiere di Notting Hill va assolutamente aggiunta al vostro weekend a Londra! La zona è veramente carinissima e molto fotografata, con le sue casette colorate e i piccoli negozi che vendono di tutto.

Ancora non siete convinti? Beh, un’altra alternativa che vi proponiamo è Primrose Hill. Sapevate che Mr. James Bond / Daniel Craig ha comprato casa proprio vicino a questo parco? Non ce ne meravigliamo affatto, la zona è magnifica, soprattutto in primavera! Ed è assai meno affollata rispetto ai parchi più celebri come Regent’s Park.

Dal momento che è il vostro ultimo giorno a Londra, non fatevi mancare una serata a Leicester Square (ve ne ho parlato nell’articolo sui mercatini di Natale più belli in Europa). In questa grande zona pedonale nel West End ci sono tantissimi negozi e ristoranti per tutte le tasche.

Noi abbiamo provato una cena Messicano/Peruviana “condivisa”, con tanto finger food, al Leicester Square Kitchen. Il cibo è stato fantastico, ma ancora di più lo è stato incontrare Sabrina, una cameriera che lavora qui e che è di Napoli! Quando si viaggia da un po’, parlando una lingua che non è la propria, è sempre bellissimo sentire aria di casa! O forse è che noi napoletani sviluppiamo un legame viscerale con la nostra terra? Fatto sta che la serata è passata tra risate, buon cibo e ottimi cocktail. Non avremmo potuto chiedere di meglio!

Cosa vedere a Londra - Dany e un'amica assaggiano il bubble wrap a Chinatown
Potevamo non assaggiare (e fotografare) il famosissimo bubble wrap?

Se invece siete appassionati di pietanze asiatiche, dirigetevi nella vicina Chinatown. Noi l’abbiamo esplorata nel corso di un tour con Chinatown London, nel corso del quale abbiamo potuto assaggiare pietanze della cucina sichuanese, vietnamita, malese e coreana. Un ottimo ristorante nel quale cenare è Baozi Inn, proprio a Chinatown. La catena comprende alcuni ristoranti, e ognuno ha dei piatti tipici e un “tema” che segue anche nei sapori offerti al pubblico. Lo abbiamo annotato tra i nostri ristoranti preferiti di cucina asiatica!

Prima di tornare in albergo, passeggiate fino a Piccadilly Circus, un famosissimo incrocio, nonché spazio pubblico, nel West End di Londra. Per certi versi, forse a causa dei maxi schermi, delle pubblicità e dei neon, ci ha fatto pensare alla Times Square di New York. Potete immaginare che è veramente imperdibile, soprattutto se ci andate di sera, quando è tutta illuminata!

Da qui potrete usare la stazione della metropolitana Piccadilly Circus, servita dalle linee Bakerloo (marrone) e Piccadilly (blu) per tornare in albergo.

Questo post è stato scritto in collaborazione con Visit London. Se ci fosse bisogno di specificarlo, questo post non è stato minimamente influenzato dall’Ente del Turismo londinese e rappresenta le nostre opinioni personali, che non riflettono necessariamente quelle del team che ci ha invitati.

Fai pin per dopo!

Una guida utilissima per il tuo primo viaggio a Londra (Inghilterra). Trascorri due giorni incredibili all'insegna del divertimento! Con consigli su come viaggiare in economia a Londra e come risparmiare. Include tantissime attività gratuite alle quali non puoi dire di no! Che stai aspettando? E' ora di iniziare a organizzare il tuo viaggio in Inghilterra! | #londra
State organizzando un weekend a Londra? Date un'occhiata a questa guida per Londra con un itinerario di viaggio per due giorni. Informazioni utili per risparmiare nel corso del vostro viaggio a Londra, come esplorare la città e come ottimizzare il tempo a disposizione! | #londra #viaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.